Presentazione Istituzionale ITALIAN GOSPEL CHOIR ®

Le formazioni che vorranno far parte dell’ ITALIAN GOSPEL CHOIR® dovranno garantire al proprio interno la presenza di un direttore o responsabile musicale che sappia leggere spartiti e partiture musicali e che sia in grado di orchestrarle. Possono iscriversi alla Federazione tutte le formazioni corali o i gruppi che già cantano Gospel, ma anche quelle che, pur praticando altri generi, desiderano misurarsi con un nuovo repertorio.

Il progetto prevede una sede nazionale quale punto di riferimento per l’ ITALIAN GOSPEL CHOIR® nella città di Piacenza, base operativa della Federazione Italiana Ricerca di Musica e Arte. Ogni Provincia d’Italia avrà una propria formazione corale di riferimento sul territorio alla quale la Federazione offrirà una serie di benefici: diffusione di informazioni sugli eventi riguardanti ogni ensemble vocale, materiali audio e partiture musicali.

L’obiettivo principale della Nazionale” continua Zarbano “è di creare un unico repertorio di brani anche originali e italiani che accomuni tutte le formazioni, da realizzare attraverso la condivisione di spariti musicali, di docenti e soprattutto di esperienze formative e di socializzazione”. Perché cantare in coro è soprattutto questo: una straordinaria occasione di creare legami, conoscenze, amicizie. “La condivisione di esperienze e di risorse è l’unica strategia per creare importanti progetti che possano auto sostenersi ed essere opportunità di valorizzazione del territorio”.

In virtù del Patrocinio concesso all’ ITALIAN GOSPEL CHOIR®  dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è intervenuto il Sottosegretario Sen. Carlo Giovanardi portando il saluto del Governo e complimentandosi per il nuovo progetto corale. Giovanardi ha poi sottolineato come la musica svolga una funzione politico-sociale e culturale di grande rilievo, uno strumento che unisce culture ed etnie diverse: “Innervare l’Italia di musica è davvero un’esperienza ammirabile”.

Non è mancato anche il messaggio del Ministro della Gioventù On. Giorgia Meloni che ha fatto pervenire il suo apprezzamento per la lodevole iniziativa: “È assai difficile non rimanere affascinati da una musica che ha in sé la capacità di unire un’intensa e profonda spiritualità a un energico ritmo vitale di voci umane spinte al massimo delle proprie potenzialità. Abituati forse ad etichettare questo genere come appartenente in via esclusiva alla tradizione musicale di nazioni molto distanti dalla nostra, abbiamo per troppo tempo lasciato in disparte l’entusiasmo e il valore di cui questa musica cantata si fa portatrice, e non solo durante le funzioni religiose. Sono quindi felice di apprendere dell’esistenza di eventi come questi, che avvicinano sempre di più la nostra cultura a un’arte così meravigliosamente carica di espressione e di emozioni.”

Pages: 1 2 3 4