Roma la Storia dell’Arte

A Roma le meraviglie dei luoghi svelano un universo di stili unico al
mondo; passeggiare per le sue vie e le sue piazze è come
sfogliare il più ricco manuale della storia dell’arte
occidentale: archi e scalinate, colonne e obelischi, ville e giardini,
palazzi e chiese, fontane e monumenti, riflessi della gloria di
imperatori, principi e papi, testimoni del genio di artisti raccontano
in filigrana storie e avventure di una capitale. Sarebbe troppo
pretendere così di imprigionare la città eterna in un
unico ritratto, per esauriente e acuto che sia, se non in un insieme
di segni che offrono sempre nuove possibilità di lettura.
Dopo il lusinghiero favore del ciclo di lezioni delle scorse stagioni
si è deciso di riproporre un’altra serie di percorsi di
approfondimento, attraverso un ventaglio di incontri con alcuni dei
medesimi studiosi delle precedenti edizioni, che volentieri ritornano
all’Auditorium a parlare di nuovi argomenti, e altri intellettuali
italiani importanti, noti in ambito internazionale e impegnati in
diversi campi della ricerca.
Per arricchire di nuove tessere uno straordinario mosaico di cultura,
perché i cittadini siano messi nella condizione di aspirare
alla bellezza, invitati ancora al piacere della scoperta, alla
dolcezza del vivere, ma anche a considerare le ragioni che hanno
strutturato le caratteristiche profonde della nostra cultura, le
lezioni di questo ciclo sono dedicate a quella straordinaria
stratificazione di cultura che è la città stessa di Roma
attraverso il racconto delle sue grandi collezioni e di come esse
abbiano determinato la storia, l’arte e il gusto attraverso i
secoli, dall’Antichità all’Ottocento, fino alla
nascita del museo moderno postunitario.
Si comincerà parlando della storia delle grandi collezioni
dell’Antichità da Plinio in poi; gli inizi del grande
collezionismo dei Papi; delle collezioni dei Cardinali nipoti nel
Seicento; alla figura di Scipione Borghese; passando poi per il
collezionismo europeo a Roma durante gli anni del Gran Tour tra
Settecento e Ottocento; fino agli inizi del pensiero sulla tutela e
alla nascita delle gallerie nazionali tra ottocento e novecento,
all’origine dell’Istituzione del Museo pubblico e statale.

Fondazione Musica per Roma – Auditorium Parco della Musica RSS